roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Home  ·  Home II  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Nuke Tube
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside e I Greci
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Regala ciò che non hai...
 Girando per il Web.... Ugo Foscolo
 Vincenzo Liguori - fondano
 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 88
Iscritti: 0
Totale: 88

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 1,896
· Visitate ieri 9,051

Media pagine visitate
· Oraria 112
· Giornaliera 2,679
· Mensile 81,497
· Annuale 977,963

traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Ricordo del Maestro Severino Gazzelloni di L Muccitelli
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Ricordo del Maestro Severino Gazzelloni di L Muccitelli

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Luigi Muccitelli - scrittore
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Dom Nov 27, 2011 10:49 am    Oggetto: Ricordo del Maestro Severino Gazzelloni di L Muccitelli Rispondi citando

Ricordo del Maestro Severino Gazzelloni flauto d'oro
Dalla Ciociaria del Lazio alle Scene del Concertismo Mondiale

Il Flauto d’Oro Severino Gazzelloni, uno dei più grandi sulle scene del concertismo mondiale, nel 1992 morì a Cassino ma riecheggia il suo fiato musicale che sin dall’infanzia si effuse per tutte le valli della Ciociaria ed oltre. Era nato a Roccasecca nel 1919 da umile famiglia, un ciociaro autentico, che seppe dare onore alla sua cittadina arroccata sugli Appennini del Lazio centrale, in cui, già negli anni 1940 sfilava la Banda Municipale al suono di musiche sacre nelle ricorrenze religiose o di marce militari nelle feste nazionali. E lui sentiva esplodergli nel petto le note, talvolta sconnesse, di quella Banda composta da artigiani, contadini e pastori semianalfabeti, incapaci di leggere gli spartiti, ma che si esercitavano nelle lunghe pause senza lavoro, con i vecchi strumenti che possedevano e curavano come reliquie. Cornette, trombe da canto, flicorni, clarini e flauti, prevalentemente, che echeggiavano dalle bottegucce, dagli scantinati, addirittura dalle capanne, per effondersi nelle valli, soprattutto nelle ore pomeridiane, spesso poco gradito dai sonnolenti compaesani esausti dal duro lavoro,
Il piccolo Severino per dar sfogo alla sua prorompente sorgente musicale, come tutti i pastorelli che accudivano i pascoli, si costruì anche lui uno zufolo di canna e si isolò arrampicandosi sugli alti massi passando lunghe ore a soffiare la sua anima magica e subito diede corpo alla melodia arcana in cui si avvertiva il coro degli angeli che gli fluiva nelle vene. Di fronte al suo talento, alla passione che cresceva in lui, il padre si caricò di altri sacrifici e fece in modo che l’adorato figlio potesse studiare seriamente la musica, poi guardato con rispetto e invidia, considerato “enfant prodige”, come in tempo lontano definivano i rari figli delle famiglie nobili e borghesi che possedevano una “spinetta o un pianoforte” da poter battere e scordare, sotto la guida d’insegnanti a domicilio.
Questo breve scritto, ha il semplice scopo di ricordarlo affettuosamente, lasciando a tutti la possibilità di leggere la sua esaltante biografia tramite libri o internet, in quanto il Mº Severino Gazzelloni, già a 13 anni suonava con la famosa, allora, Banda Municipale di Roccasecca che in più occasioni è venuta a Fondi (Latina) nelle ricorrenze religiose per concerti in piazza. Poi è tornato più volte negli anni 1970. allorché fu fondata l’Associazione Musicale “Giulia Gonzaga” presieduta dal compositore Mº Jacopo Napoli, già Direttore del Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli e Presidente dell’Accademia Santa Cecilia di Roma. Soprattutto perché aveva una magica attrazione per la terra di pianura, a un tiro di schioppo dalla sua Roccasecca, in cui si rivedeva ragazzo, e tale era rimasto, di autentica tempra ciociara, “forte e gentile”, sprizzando allegria e simpatia conviviale, nelle serate che succedevano ai suoi concerti assai seguiti e in cui la sua musica annullava nel silenzio il più minimo mormorio.
Grazie Maestro Severino Gazzelloni per aver saputo nella tua grandezza essere amico umile e cordiale, animatore di serate indimenticabili in cui l’eco della tua anima ci ravvivava tutti.

Luigi Muccitelli

Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Luigi Muccitelli - scrittore Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
Rimedi al Corpo
Desire Capaldo - soprana
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast art
lacittadifondi.it/blog
mofert/go-artist
mofert/photo
lacittadifondi.it/webcam