roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Home  ·  Home II  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Nuke Tube
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside e I Greci
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Regala ciò che non hai...
 Girando per il Web.... Ugo Foscolo
 Vincenzo Liguori - fondano
 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 47
Iscritti: 1
Totale: 48

Online ora:
Italy beny

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 713
· Visitate ieri 3,308

Media pagine visitate
· Oraria 112
· Giornaliera 2,676
· Mensile 81,410
· Annuale 976,923

traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Napule dentro il core di Luigi Muccitelli
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Napule dentro il core di Luigi Muccitelli

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Luigi Muccitelli - scrittore
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Mer Lug 27, 2011 4:42 pm    Oggetto: Napule dentro il core di Luigi Muccitelli Rispondi citando

Napule dentro il core
NAPELE DINT ‘O CORE

Napele mio, comm m’o puòzz scuordà
chillo iuorn do 1956
quànn arrevaie ‘a stazziona ‘e Garebalde
ròpp na nuttata ‘ncopp ‘o trèno ‘e Taranto
ca faccia nera p’o fumm d’o carbone ca traseva
da ‘e fenestèll e pure arint ll’uocchie e ‘o naso.
Maronn, e che fridd ca faceva!
‘E diente da vocca mia parevano nacchère spaguole.
Ma pó s’arrapett ‘o cielo e pure l’aria gelata
me scarfaie ‘o piett all’antrasatt
pecché ‘o còre mio ballava d’allería.
Nunn’era ‘a primma vòta ca io te vedevo,
ma tu ‘nto puó arrecuordà cu tanta gente
ca passava iuorn è nòtt p’arint ‘e quartiere vasce
pe viche ‘e vicarielle, cu ‘e bastimiente e lampare,
cu ‘e varche de‘nnammurate ca pusavene ‘e reme
e se vasavano sott’o cielo stellato e ‘a luna argiente.
Erano brutt tiempe, no 1946, quann’io
guagliuncello arrevavo ‘e nòtt a Porta Capuana
e me ne turnave cu na mappata ‘e americane
scugnizzo no paese mio pe campà.

Napele, ma chélla vòta, io te verètt bèll’assaie,
d’acòpp ‘a stazziona do Castiello ‘e l’Ovo;
e comm lucevano ‘e stelle arint ‘o mare!
E tutt’anduórn nu prufumm ‘e sugo ‘e pummaròle
da Zí Teresa, da Bersagliera, da Ciro,
‘ntrament ‘e spaghette pareva ca decessero:
“Allère, allère, ca stamo arrevanno!..”
E manduline cantavano Santa Lucia Luntana
da natu mare aró pur’io me ne iètt...

Mó me vène ‘a tristezza p’e lacreme de’ napulitane
‘nnanz’a faccia toia ca se fà scura e nun sanno
arò truvà ‘a luce pe t’addummà a fèst...
Ma iamm bèlla mia, io tèngo ‘a certezza ca nu iuórn
‘o sangue ‘e San Gennaro te sanarà tutt ‘o cuorpo
turnarraie a splendere sotto ‘o sole d’oro
cu ‘a Pedirotta e ‘a voce ‘e Napele arrevarà an cielo.

Napele, a mente mia ‘e marenaro nun te pò scuordà:
stàie arint ‘o santuario d’o còre mio...



NAPOLI DENTRO IL CUORE

Napoli mia, come me lo posso scordare
quel giorno del 1956
quando arrivai alla stazione Garibaldi
dopo una nottata in treno da Taranto
con la faccia nera per il fumo del carbone che entrava
dai finestrini e pure dentro gli occhi e le narici.
Madonna, e che freddo che faceva!
I denti della bocca mia parevano nacchere spagnole.
Ma poi si aprí il cielo e pure l’aria gelida
mi riscaldò il petto all’improvviso
perché il cuore mio ballava d’allegria.
Non era la prima volta che ti vedevo,
ma tu non puoi ricordare con tanta gente
che passava giorno e notte dentro i quartieri bassi
per vicoli e vicoletti, con bastimenti e lampare,
con le barche degli innamorati che posavano i remi
e si baciavano sotto il cielo stellato e la luna argento.
Erano brutti tempi, nel 1946, guand’io
ragazzo arrivavo la notte a Porta Capuana
e me ne tornavo con un fardello di americane
scugnizzo nel paese mio per campare.

Napoli, ma quella volta, io ti vidi bella assai,
da sopra la stazione di Castel dell’Ovo;
e come lucevano le stelle dentro il mare!
E tutt’intorno un profumo di salsa al pomodoro
da Zí Teresa, dalla Bersagliera, da Ciro,
mentre gli spaghetti pareva che dicessero:
“Allegri allegri, ché stiamo arrivando!
I mandolini cantavano Santa Lucia Lontana
da un altro mare dove pur’io me ne andai...

Mò mi viene la tristezza per le lacrime dei napoletani
dinanzi alla faccia tua che si fa scura e non sanno
dove trovare la luce per illuminarti a festa...
Ma forza bella mia, io ho la certezza che un giorno
il sangue di San Gennaro ti guarirà tutto il corpo
tornerai a splendere sotto il sole d’oro
con la Piedigrotta e la voce di Napoli arriverà in cielo.

Napoli, la mente mia di marinaio non ti può scordare:
stai dentro il santuario del mio cuore.

Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Luigi Muccitelli - scrittore Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
Rimedi al Corpo
Desire Capaldo - soprana
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast art
lacittadifondi.it/blog
mofert/go-artist
mofert/photo
lacittadifondi.it/webcam