roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Home  ·  Home II  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Nuke Tube
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside e I Greci
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Regala ciò che non hai...
 Girando per il Web.... Ugo Foscolo
 Vincenzo Liguori - fondano
 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 66
Iscritti: 0
Totale: 66

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 563
· Visitate ieri 2,935

Media pagine visitate
· Oraria 118
· Giornaliera 2,826
· Mensile 85,950
· Annuale 1,031,397

traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Il professore di lingue Di Fiorenza Dal Corso
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Il professore di lingue Di Fiorenza Dal Corso

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Fiorenza Dal Corso
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Mer Ago 07, 2013 3:57 pm    Oggetto: Il professore di lingue Di Fiorenza Dal Corso Rispondi citando

Il professore di lingue

Fra tante professioni dignitose
scelse quella che insegnava molte cose:
la sorte dei giovani prese a core
e decise di diventare professore.

Fu così che apprese la filologia e la linguistica
dopo aver intrapreso lo studio della cultura classica.
I suoi numerosi viaggi gli avevan fatto capire
che era più allettante le lingue moderne parlare.

Col tempo si orientò tra moduli e dipartimenti
anche se gli facevan venire il mal di denti;
grazie ai continui aggiornamenti divenne una potenza
in abilità, conoscenza e competenza .

Fu pur costretto ad apprendere l’informatica
e col computer per tentativi a far pratica;
imparò poco a poco a navigare in Internetto
accorgendosi che lo faceva con diletto.

Coordinatore, verbalizzante, commissario,
non badava né a riconoscimenti né ad onorario;
per consigli, collegi, inter-para-extra attività
sentiva di possedere grandi capacità.

Non c’era campo dell’umano sapere
cui, per essere all’altezza, non corresse a bere.
S’appassionò alla psiche adolescenziale,
a quella adulta , altrui e personale.

Si offrì di sostituire i latitanti genitori,
i bidelli ad altri compiti destinati, i preti ed i dottori
e si muoveva tra banchi , dizionari ed enciclopedie
cercando per motivar i discenti sempre nuove vie .

Tentò d’insegnar l’idioma straniero con grande fantasia
provò con gli scambi culturali,col teatro e la gastronomia.
Era destino che fosse come un missionario.
dipendente a tutto campo, anche dall’orario.

Un dì si vide della lingua insegnata le ore contrarre:
tutti ambivan del Regno Unito la lingua imparare.
Fu così d’ufficio trasferito negli istituti commerciali
dove imperavan le più utili materie aziendali.

Cominciò per il professore una vita nuova
fatta di bei concetti che lo misero alla prova:
accoglienza, tests d’ingresso, prove comuni, CIC nei bienni,
crediti, simulazioni varie, assemblee e stages nei trienni.

Incontri con esperti, gare sportive da affrontare
lasciavan poco tempo per veramente insegnare.
Gite scolastiche e pochi carichi di lavoro
fin dal primo Consiglio gli alunni chiedevano in coro.

Non più programmi, ma programmazioni,
dettagliati P.O.F. e piani di lavoro sostituivan le vecchie lezioni.
Questionari a scelta multipla per lo scritto erano in onore,
e le programmazioni per l’orale venivan richieste con calore .

Ma tutto ruotava intorno alle valutazioni
sul cui controllo si battevan dei genitori le delegazioni.
Eh sì, l’autonomia scolastica ottenuta,
la concorrenza doveva senz’altro esser battuta.

A tal scopo anche il mondo della scuola in verità
non tardò a servirsi dei metodi astuti della pubblicità.
Da allora, guai a quegli incompetenti professori
che con le insufficienze del successo dell’azienda eran distruttori!

Quell’uomo aveva scelto di trasmettere il sapere,
fatica e piacere, che lo aveva distinto dalle animali creature.
S’accorse che doveva purtroppo tutto cancellare
e per la sua tranquillità anche il falso dichiarare.

Un cruccio continuo lo assillava;
il suo sorriso, ma soprattutto il suo “Io” più non ritrovava.
Fissandosi un giorno in uno specchio
S’accorse di essersi fatto quasi vecchio.

Quella vita che tal non era abbandonò
e l’incanto d’un fiore ritrovò…

Dal Corso Fiorenza
Campodarsego 3/10/2010




Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Fiorenza Dal Corso Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
Rimedi al Corpo
Desire Capaldo - soprana
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast art
lacittadifondi.it/blog
mofert/go-artist
mofert/photo
lacittadifondi.it/webcam