roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Index4  ·  Home  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Altro index4
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Rai TV & TG1
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Nuke Tube
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Premessa - La cucina fondana nei ricordi
 Pizze e focacce - La cucina fondana nei ricordi
 Piatti Unici - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 70
Iscritti: 0
Totale: 70

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 383
· Visitate ieri 1,393

Media pagine visitate
· Oraria 108
· Giornaliera 2,594
· Mensile 78,909
· Annuale 946,904

Random Pictures Single


traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Noialtre donne di Gabriele Prignano
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Noialtre donne di Gabriele Prignano

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Gabriele Prignano
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1529

MessaggioInviato: Lun Ott 30, 2017 5:06 pm    Oggetto: Noialtre donne di Gabriele Prignano Rispondi citando

Noialtre donne
pubblicata sabato 21 ottobre 2017


Noialtre donne

Mille bei discorsi gli ho fatto a lui, ma lui se ne strafrega, continua a spassarsela come gli avessi raccontato una barzelletta e io continuo in cucina a sciacquare e risciacquare piatti dalla mattina alla sera. Ma è vita, questa? È vita, io chiedo? E che vita è?

Per lui la vita è una goduria e basta.. E cavolo, vorrei vedere: praticamente che gli manca? C’ha il lavoro, c’ha il denaro, c’ha la libertà e c’ha anche la moglie scema che continua a fingere di non sapere che la sua bella segretaria gli regala ore e momenti indimenticabili.

In mini si presenta in ufficio, la stronza, e con quel suo bel visetto coperto di creme per nascondere i difettucci cui noialtre donne non riusciamo a liberarci. E mica scherza, quella, è questo che mi fa rabbia. Ha imparato l’arte di giostrarsi gli uomini, mica si chiama Maria come me. Se li gioca con un sorrisetto e un accavallamento di gambe. Una volta gli ho chiesto, al brav’uomo: ma almeno ce l’ha le mutande? E lui mi ha girato addirittura le spalle come a dire: ma guarda tu cosa mi tocca sentire! Ma gli ho ripetuto la domanda: per caso hai visto se la tizia porta uno straccetto di mutanda sotto?

<<Che ne so, io?>> mi ha risposto stavolta.

<<Ah, non sai?>>
<<Certo! Immagino, tutt’al più, che porti nulla. È il mio pensiero, solo un pensiero, bada!.>>

<<Perché?>>

<<Le donne in carriera, generalmente, sono libere. Non hanno tabù! Come voialtre!>>

Come voialtre! Capito? E cioè, secondo il suo bel cervellino, due specie di donne, due civiltà, due mondi diversi!

Oddio, a pensarci è tremenda, questa storia. Chi vuoi che ti prenda sul serio, a te, marito mio? Chi, se non una cretina come la sottoscritta, poteva mai innamorarsi di un uomo insipido, dopotutto e, a pensarci, anche brutto come la fame e con un pancione così che sembra gravido di nove mesi?

Mi è capitato di lavare dieci volte di seguito sempre gli stessi piatti, maledizione, perché la testa sta altrove, capisci? e i piatti nemmeno li vedo e non mi importa un bel niente che esistano e che siano tantissimi e tutti costosissimi in casa mia.

Però, i piatti servono, diciamocelo, ci sfogo la mia rabbia e faccio passare piano piano il tempo, in attesa che lui ritorni, in attesa che la casa accolga di nuovo il suo padrone e signore.

Strano, però, che quando lui torna io lo veda stanco e sempre senza voglia di scambiare una parolina. Sfido, però! chissà quando avrà parlato fuori, avrà svuotato la sua testolina di tutte le parole dolci, eleganti, garbate. Poverino, bisogna capirlo. Si sarà sforzato di esibire tutto il meglio di se stesso, avrà costretto lei a guardare in alto, nel cielo, la luna, le stelle, le comete, insomma a volare e a sognare, per poter lui ficcare l’occhio in basso, tra le gambe, al solito posto, insomma!.

E ora che è a casa, dunque, cosa pretenderei io? via i vestiti, via le scarpe, via i calzini e di corsa a letto.

Quando lo raggiungo, già russa. E, se lo guardo in faccia, vedo e capisco il motivo di quel sorrisetto beato sulle sue labbra e quel suo ronfare, profondo, assordante, appagato. Beato lui! Beato chi nasce uomo. Beato chi non ha scrupoli.

Soddisfatta di me? Macché! A schiaffi la prenderei, questa mia faccina d’angioletto deluso, triste, annoiato. Ho la sfortuna di essere nata femmina, porto con me qualcosa che stuzzica il loro appetito, poi l’appetito passa. E passa anche la felicità, durata per me solo due anni. E sono dieci che siamo assieme! Quindi, otto anni di sospetti, litigi, torture. E ora sono stanca. Si, voglio ripeterlo: sono stanca!

È stato un errore grave davvero illudersi di averlo per sempre! Credo non mi abbia mai amato. Forse, chissà, si sarà persino pentito di avermi sposato e ora magari starà pensando che gli uomini sono davvero sfortunatissimi a nascere maschi. Penserà: peccato non sia nato femmina, anche lui, perché, secondo questo scemo, sarebbero gli uomini a sbagliare. Solo loro. Noialtre donne siamo una trappola, lui pensa, lo so. Pronta a giurare che ne è convintissimo, perché è stupido, è meschino, è bastardo. È anche falso, soprattutto falso, per dirla tutta. Già! ne sto parlando da sola, ma stanotte è un’eccezione: sono letteralmente incazzata nera. Non mi va più giù di essere la sua serva. Di sprecare la mia vita.

<<Tesoro>> mi dice <<Me lo porteresti un caffettuccio a letto?>>

Si è svegliato, - è già mattina - ha sbadigliato, mi ha guardato e mi ha rivolto la solita domanda, perché lui il caffettuccio preferisce che gli venga servito a letto. E io non rispondo. Giro i tacchi, vado in cucina, preparo il caffè e:
<<Ecco qua!>> gli dico “<<Servito e riverito!>>

Otto anni di questa storia, capisci? Una volta il caffè, un’altra le camicie, un’altra ancora il vestito da ritirare in lavanderia. E tutto perché lui sia bello, pulito, sazio, brillante. Per un’altra donna, non per me, mai per me. E sono cose che è facile raccontare, ma subirle no, fanno molto male. Ti squarciano il petto. Ti fanno sentire meno di nulla. Senti, capisci di valere poco o niente. A volte pensi che la tua vita valga ancora meno.

E allora piangi, ma di nascosto, perché lui non deve né vedere né capire il tuo strazio. Vi aggiungerebbe il suo solito carico da novanta. Direbbe (ripeterebbe per la centesima volta):

“Piangi? E perché piangi, scusa? Che novità sarebbe, questa? Cosa ti manca, a te? Cos’altro pretenderesti dalla vita, tu?”

Una storia, cioè, che mi fa male. Molto male. Ho una sola persona con cui parlare. Sono io stessa. Non mi fido mica tanto, ma, insomma, di meglio non trovo. Devo preparargli una sorpresa, ma ho paura di non riuscire a tenere la bocca chiusa fino all’ultimo.

Dunque, anche domani mattina, appena sveglio, lui mi chiederà coi soliti modi il caffè a letto, poi di aiutarlo ad infilare calzini e pantaloni, poi a seguirlo mentre si sbarba, si lava, si cosparge di profumo tutto intero. Penserò alla donna che lo attende in ufficio, anche lei ben vestita pettinata e profumata. E non sento né invidia né gelosia. Solo rabbia. Una rabbia prepotente, lacerante, perché sono otto anni che vivo così e mai mi sono ribellata, per non perderlo. Ma ora ho deciso. Scappo! Libera! Tardi, si, ma in tempo a costruirmi una vita nuova. Per me, per altri, per tutti quelli che sono, in qualche modo, diversamente uguali. Voglio provarci, almeno.

((Gabriele Prignano))

picture from wall web -


facebook.com/notes/gabriele-prignano/noialtre-donne/10159577784955217/?fref=mentions&pnref=story
Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Gabriele Prignano Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
FondiTV
Telepazzie
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast
lacittadifondi.it/blog
mofert/blog
mofert/photo
mofert.com/webcam