roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Index4  ·  Home  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Altro index4
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Rai TV & TG1
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Nuke Tube
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Premessa - La cucina fondana nei ricordi
 Pizze e focacce - La cucina fondana nei ricordi
 Piatti Unici - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 70
Iscritti: 0
Totale: 70

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 382
· Visitate ieri 1,393

Media pagine visitate
· Oraria 108
· Giornaliera 2,594
· Mensile 78,909
· Annuale 946,903

Random Pictures Single


traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - le filatrici di Fondi
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

le filatrici di Fondi

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> le filatrici di Fondi
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1529

MessaggioInviato: Dom Ott 15, 2017 8:04 am    Oggetto: le filatrici di Fondi Rispondi citando

le filatrici di Fondi


Francois Navez - Nuova Pinacoteca di Monaco di Baviera
scoperta da Massimiliano Carnevale nel 2004


CAPOLAVORI INEDITI
Le filatrici di Fondi in una tela di François Joseph Navez - 1787-1869

Il pittore belga dell'800 dipinse la scena passando per la città di Fondi. L'opera si trova a Monaco.

di Gaetano Carnevale, 10 agosto 2004
Una comunità più attenta alla propria storia e alla sua identità culturale dovrebbe organizzarsi per valorizzare al meglio il suo patrimonio artistico. E soprattutto conoscerlo. Infatti, di uno dei capolavori pittorici dell'800 di Francois Joseph Navez, Le filatrici di Fondi, si è ignorata, finora, l'esistenza. Il quadro del pittore belga fa bella mostra di sé nella pinacoteca di Monaco di Baviera e va ad aggiungersi alle recenti scoperte della "firma" di Cristoforo Scacco nella lunetta dell'Auditorium di S. Domenico, degli affreschi della Madonna della Rocca, della pergamena dei regesti di S. Magno, della spalletta originale del ponte romano sull'Appia, del Mastro di posta di Fondi di Bartolomeo Pinelli e della Camera picta del palazzo del principe. La scena delle Filatrici di Fondi è ricchissima di riferimenti iconografici ed archeologici, alcuni dei quali rimasti molto labilmente nella memoria collettiva. Come il portico, che potrebbe essere quello della distrutta chiesa di S. Rocco, ai piedi del quale sono collocate le figure di un neonato in una culla portatile, tre donne che filano la lana o fanno la calza, e due pastori con le ciocie descritte in primo piano. E' lo stesso Navez a certificare che il tema del dipinto è tutto fondano: «Durante il mio ritorno da Napoli - scrisse il pittore - ho visitato Fondi. Vidi una donna seduta davanti alla porta di una cappella mentre cuciva. Davanti a lei c'erano altre due ragazze. Ho iniziato a dipingerle quando uno dei loro mariti, molto arrabbiato mi ha cacciato via». Da studiare anche l'inconsueto paesaggio della tela, la cui scoperta si deve ai concittadini:
Fernando Seconnino, Massimiliano Carnevale e Manfredo Di Biasio.


Massimiliano Carnevale alla Nuova Pinacoteca di Monaco, a fianco della sua scoperta


Le filatrici di Fondi: un quadro di F.J. Navez
di Manfredo di Biasio

“Le Muse”

Una favorevole novità nel campo dell'arte é venuto a scuotere la curiosità di alcuni cultori di storia locale di Fondi: la scoperta, nella pinacoteca di Monaco, di un quadro del pittore belga Francois Joseph Navez, dal titolo: "Le filatrici di Fondi". Il nostro concittadino Massimiliano Carnevale, trovandosi a fare una visita alla pinacoteca, notò il quadro e chiese a Fernando Seconnino, fondano residente in Australia, di fare delle ricerche con lo scopo di scoprirne la storia e di portare una riproduzione del quadro a Fondi. A seguito di alcune vicende e l'interessamento di altri fondani si é finalmente riusciti ad ottenere l'immagine del magnifico lavoro del pittore.

Francois Joseph Navez nacque a Charleroi nel 1787. La sua vera formazione si compì presso L. David, a Parigi, (dove si era trasferito nel 1813) poi a Bruxelles, dove fu direttore dell' Accademia reale di belle arti, dal 1831 al 1850. tra le sue opere più importanti figurano: "Ritratto di Davide", "La famiglia De Hamptine", "Agar nel deserto" (Musei reali di Bruxelles); "Le filatrici di Fondi" (Pinacoteca di Monaco).
Egli fu in Italia, a Roma, attivo presso la Società di Belle Arti di Bruxelles , dal 1817 al 1821. In uno dei suoi viaggi di lavoro, proveniente da Napoli, si fermò a Fondi, dove fu attratto dal pittoresco atteggiamento di alcune donne intende a filare la lana innanzi ad una cappella ; i particolari furono narrati dallo stesso pittore.
" Durante il mio ritorno da Napoli ho visitato Fondi. Vidi una donna seduta davanti la porta di una cappella mentre cuciva. Davanti a lei c'erano altre due ragazze. Ho iniziato a dipingerle quando uno dei loro mariti, molto arrabbiato mi ha cacciato via. Io ho usato così questo abbozzo per il gruppo di donne".

Il lavoro fu portato avanti in seguito e ultimato nel 1845. Misura 147.5 x 186.5 cm. Nel 1851 fu acquistato dal re Ludovico I.

Il quadro in primo piano raffigura un neonato in una culla portatile, sulla sinistra, mentre sulla destra è un contadino (forse un pastore, per via del corpetto e della bisaccia di pelle ruvida di pecora) sdraiato, con ai piedi le caratteristiche ciocie della zona. Subito dopo, andando da sinistra verso destra, vi sono: una donna che guarda verso il bambino, pensosa, avente la rocca poggiata a terra; quindi ancora tre donne, due a filare e una, quella centrale, a fare la calza. Sull'estrema destra vi è un fanciullo, avente una bretella che gli pende sotto il braccio sinistro. Ha sulla testa un caratteristico cappello e nella mano sinistra un bastone, il che fa intuire che si tratta di un pastorello.

La scena si svolge su dei gradini. A sinistra c'è l'angolo di un'antica costruzione (il castello?), a destra un tempio; in questo caso potrebbe trattarsi di S. Rocco, chiesa scomparsa dopo l'ultima guerra, anche se non sono visibili in modo netto le vecchie arcate del portico. L'identificazione del luogo in oggetto è comunque ancora in fase di studio. A seguire l'angolo della costruzione a sinistra c'è una croce, che pare salga da una base apparentemente bassa; sullo sfondo infine c'è qualche bassa collina. Francois Joseph Navez morì a Bruxelles nel 1869.
Manfredo di Biasio

Particolari














Web Page Name - su facebook
Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> le filatrici di Fondi Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
FondiTV
Telepazzie
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast
lacittadifondi.it/blog
mofert/blog
mofert/photo
mofert.com/webcam