roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Home  ·  Home II  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Nuke Tube
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside e I Greci
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Regala ciò che non hai...
 Girando per il Web.... Ugo Foscolo
 Vincenzo Liguori - fondano
 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 97
Iscritti: 0
Totale: 97

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 713
· Visitate ieri 3,431

Media pagine visitate
· Oraria 111
· Giornaliera 2,672
· Mensile 81,278
· Annuale 975,340

traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Biografia e poesie di Manfredo Di Biasio
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Biografia e poesie di Manfredo Di Biasio

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Manfredo Di Biasio
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 5:27 am    Oggetto: Biografia e poesie di Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Biografia di: Manfredo Di Biasio

Manfredo Di Biasio, con G. De Santis, D.D. Di Sarra, D. Purificato e L. De Libero, è una delle colonne portanti della cultura fondana.
Un intellettuale di primissimo ordine e alta sensibilità, nacque a Fondi (LT) , nel 1939. Per oltre un decennio è vissuto a New York, svolgendovi iniziative culturali. Ha pubblicato due raccolte poetiche già prima di vent’anni. La sua poesia, comunque, comincia ad avere una sua fisionomia in seguito all’incontro con il poeta Libero de Libero. Da quell’incontro nacque un’amicizia durata circa vent’anni.
Le opere più significative della sua produzione poetica sono: “Nel cielo di una penna” 1960,"Eternità breve" (prefazione di Libero de Libero) 1965; "Stagione propizia", 1977 (prefazione di Guglielmo Petroni); "Il deserto intorno",1986 (prefazione di Pasquale Maffeo); "L’ala fuggiasca del tempo",1993 (prefazione di Dante Maffia); "Dal sangue alla polvere",1997 (antologia comprendente il meglio delle opere precedenti - Prefazione. di Ferruccio Ulivi, postfazione di Luciano Luisi); "Verso ponente"1997 (prefaz. di Stefano Valentini) e “Vento di Brughiera” 2002. In prosa ha pubblicato: "Lettere da de Libero", 1988 (epistolario) "Il vecchio di Staten Island" 1994 e “Il Paese Sulla Scogliera 2016 (racconti ). Suoi lavori sono apparsi in riviste ed antologie in Italia e all’estero. Alla sua poesia sono stati attribuiti diversi premi di rilevante importanza. E` membro di giuria di alcuni premi letterari nazionali.
Nel 2016 gli è stato assegnato il Premio alla Carriera in seno alla XXXII edizione del Concorso di Poesia Libero De Libero con la seguente motivazione:
Manfredo di Biasio è una presenza costante e appassionata nella poesia italiana degli ultimi quarant’anni. È tra i fondatori del Premio De Libero e ha animato in Italia e all’estero, in America dov’è vissuto per diverso tempo, intere stagioni poetiche. Nella sua opera complessiva spicca una sensibilità tesa a cogliere con raffinatezza i sentimenti attraverso immagini bellissime e nello stesso tempo l’irripetibilità della vita, della sua normalità, delle sue umili radici, del dolore e della sofferenza.
Nel corso della sua vita, di Biasio ha raggiunto notevoli risultati artistici, attestati dalla pubblicazione di numerose raccolte di poesie e opere narrative e da ambiti riconoscimenti e premi letterari.
La sua poesia, che in maniera originale rimette in circolazione accenti pascoliani e virgiliani, cerca una comunicatività nuova e chiara, lontana dall’oscurità di tante esperienze novecentesche, e ottiene così risultati sicuri, che fanno del poeta di Biasio, erede indiscusso di Libero De Libero, di cui è stato amico e con lui ha avuto un’intensa corrispondenza, una delle voci più riconoscibili nel panorama letterario odierno.



Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:06 pm, modificato 2 volte in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 11:59 am    Oggetto: S’è fatto tardi di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

S’è fatto tardi

(a S. Saviola)
S’è fatto tardi alle tue spalle.
Ora soltanto che fatua
si fa l’ombra tua al sole
ripenso che oltre quel vento
contrario di parole
sei stato compagno di canto.
Da tempo preme il silenzio
sulle fragili carte
dalla stanza mai più soleggiata.
Chi toglierà il sigillo di polvere
dai libri che hanno sfatto le pupille
in mille notti di fughe
nei cieli lucenti del pensiero?
Nemico il tempo diviene:
scosta la penna leggera
dalla mano
e vi pone un bastone.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:00 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:01 pm    Oggetto: Ritorno alla terra del Cecubo di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Ritorno alla terra del Cecubo

Non saprei dire quante volte ho pensato a quella striscia di terra pietrosa, durante il lungo periodo della grigia vita nuovaiorchese: certamente molte, se ripenso alle diverse occasioni in cui ho provato un nuovo vino, di quelli venduti nei “liquor store”, quando malinconicamente, torcendo le labbra, ho detto tra me con ironia: pare proprio il vino di Cesulo.
Pochi solchi di terra arida, forse inutile per altri usi, eppure preziosa per quel poco vino, sempre ottimo e inconfondibile, che ogni anno dava a mio padre. Egli lo teneva separato dagli altri vini, lo usava solo in rare occasioni per fare bella figura. Per sè non gradiva il bicchiere; lo beveva direttamente dalla bottiglia o dal fiasco, a lunghi sorsi, lasciando appena dopo ogni bevuta la solita esclamazione di compiacimento.
Da parte mia, l’unico ricordo che ho di una leggera sbronza riporta alla sera in cui volli portare a casa un amico, per assaggiare del nettare di cui tanto mi vantavo. E a quella sera , anche, risale l’ultimo sorso di quel vino nella mia memoria.
Con gli anni è cresciuto il suo mito, ho conosciuto il suo nome di battesimo, Cecubo, gli sia stato dato dagli antichi romani, e come fra di essi abbia avuto esimi degustatori, essendo in quel tempo uno dei vini piu` pregiati. Per questo, forse, tornando al paese e ai luoghi in cui sono abbarbicate le radici della mia origine, ho cercato con tenacia quel lembo misto di terra e ghiaia, ai piedi della collina di Sett’acque.
Tra giardini rifatti e serre non ho potuto riconoscerlo: certo e` che di vigneti ho trovato soltanto qualche traccia isolata, e anche su quel pugno di terra smarrita Bacco si aggirerà desolato nei notturni disanimati.
Rifacendo a ritroso la strada, ora larga e comoda, lascio che la mia macchina vada piano, per non sollevare rumori fastidiosi dove tante volte passai con mio padre, sul carrettino trainato dall’asino; ci accompagnava la solita flemmatica cantilena contadina.
L’aria calda del mezzogiorno d’agosto entra a vampate dai finestrini aperti, mi brucia il viso e sento la gola improvvisamente asciutta. Ho sete: forse e` molto che la sento e il desiderio si palesa soltanto ora che in un podere scorgo l’acqua corrente di un canale.
Fermo la macchina al primo casolare. Un uomo con un cappello di paglia consunto, è davanti ad esso, all’ombra di un pergolato. Ha in mano un pezzo di pane, nell’altra un coltello e mangia con evidente appetito. Davanti ha un cassone coperto di giornali, su cui troneggiano due grossi pomodori, un fiasco e un familiare recipiente di terracotta.
Vedendomi avvicinare si alza e risponde al mio saluto portando istintivamente la mano al cappello. Gli chiedo se possibile avere un bicchiere d’acqua ed egli si mostra contento di potermi soddisfare. Fa per prendere il recipiente di terracotta, quindi ha un ripensamento e mi guarda con un sorriso simpatico.
“Invece dell’acqua” domanda “ vorresti un bicchiere di vino? E` fresco. Ed è buono, l’ abbiamo fatto noi: è vino di Cesulo”.
(Da “Il vecchio di Staten Island”) di M. Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:00 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:23 pm    Oggetto: Quel treno notturno di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Quel treno notturno

Che pena quel treno notturno
lungamente sentito passare
senza sosta in quell’ ora
nemica al mio sonno.
Il vento stanotte era un lupo
ululante tra i tetti, batteva
lenzuola distese
mordeva persiane.
E il suono ferrato veniva
e sfiniva oltre la piana.
Che pena. Eppure quel treno
non era come quello atteso
per tanti anni, che doveva
riportare un fratello
chissà dove finito
quando anche l’ aria era in guerra:
quando gli alberi dovunque
delusi fiorivano sangue.
Mi torna un fischio serale
limpido nell’ eco, una fermata:
mio padre nell’ attesa
cogli occhi in croce rivolti alla fine
perversa della strada.
Da quel tempo ogni ritmo di vagoni
che mi giunge nel buio è una pena.
Il vento era un lupo stanotte.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:01 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:24 pm    Oggetto: Quartieri di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Quartieri

La Piazzetta, la Croce: I quartieri
che amai si tengono per mano
sotto la volta immaginaria
dei cieli vissuti.
E lieti si aprono ai ritorni:
ecco I miei territori
da cui mi trovai a salpare
per la vita. Essi stanno in silenzio
quasi come rapiti
in un incantesimo antico.
La Croce, la Piazzetta. Nessuno
ha preso il posto delle bande d’angeli
con cui giocai. E io stesso
troppo mi allontanai.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:01 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:25 pm    Oggetto: Quartiere Olmo Perino di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Quartiere Olmo Perino

Tardi l’alba s’inoltra
per questi vicoli raccolti:
qui mi riporto prima
che ogni finestra trasalgo
al chiarore dell’oriente.
Vi ricerco suoni e odori
che salparono e in me sono
come in una nuvola perduta.
Tra le grondaie occhieggiante
sbianca la stella mattutina.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:01 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:26 pm    Oggetto: Omaggio minimo di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Omaggio minimo

Di te mi è nell’anima, mia terra,
la pianura odorosa
di cui è fatto il mio sangue.
Da questa penombra si leva
per te un minimo omaggio
(altri nella luce ti hanno lodata
e sei salita sulle loro ali).
Eppure mi pesano ancora
i giorni della madia vuota:
allora mi dicesti di andarmene
e feci altrove una culla
per i figli, vestiti dei veli
fedeli della memoria.
Ma nulla mi devi.
La linfa a me data
ti corteggia in segreto
ora che invecchio e sono
come una casa nel vento
disabitata.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:02 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:27 pm    Oggetto: Lontana trent'anni di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Lontana trent'anni

Non è solo il novembre,
madre, a portarmi
alla tua casa straniera.
Sei lontana trent’anni:
nulla rinnova il tuo volto
che l’ala fuggiasca del tempo
sbianca e allontana.
Non ho sogni in attesa
oltre la svolta del buio,
eppure stanotte una voce
antica come il tuo verbo di addio
m’è venuta nel sangue.
E ho atteso risentirla
nella veglia alla finestra
cogli occhi che ti cercavano
appesi all’astro mattutino.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:02 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:28 pm    Oggetto: L'ombra del corso di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

L'ombra del corso

Di quest’ombra grata
che svuota le strade estive
è un desiderio annoso
nell’ urna mia di carne.
Quest’ombra affollata di voci
da sempre si dilunga
tra le due porte divelte,
si fa timida al largo
dove il suo canto d’acqua
svende la fontana
e lascia il Sole risalire
i gradini di Santa Maria.
Neanche ora quest’ombra mi appaga
che veste mi è ridivenuta:
non può il conforto furtivo
di un’ora domenicale
riempire una mancanza
sembrata senza fine.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:02 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:29 pm    Oggetto: Le verdi vie del Natale di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Le verdi vie del Natale

Una nenia di cornamusa
Viene al mio tempio incrinato,
Gli ormeggi scioglie alle memorie.
Il Natale che mi dorme nel cuore
Ha sapore di zeppole e dolci,
Freschezza di albe diverse
Liete sui vetri insonni
Della mia casa rossa.
Dorme il Natale col segreto
D’ una innocente lettera mai letta
Coi volti dei cari scomparsi
Raccolti intorno alla tavola grande:
E una festa infinita nel camino.
Mai suono pastorale
Mi ha colpito invano.
E quasi straniero ora giunge
A questo tempio abbandonato.
Ma un bimbo di là mi chiama:
Ha negli occhi riflessa la luce
Della mia favola perduta,
Innanzi all’abete illuminato:
E mi accorgo che il Natale
Sceglie le vie più verdi per tornare
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:03 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:31 pm    Oggetto: Le mura che non ho visto di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Le mura che non ho visto

Mai ho visto le mura
in cui feci i miei primi vagiti,
le pietre che serbano l’ombra
di me labile bambino.
Ma so un vicolo antico:
una striscia di cielo ride
su quelle disfatte cimase.
Ho attraversato gli anni
della indifferenza,
di frequente ora il passo
mi riporta al quartiere ritrovato.
Non vedo le mura
dove per prima
imparai ad amare mia madre:
nel cuore m’illumina l’eco
di me labile bambino.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:03 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:32 pm    Oggetto: L'altra regione di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

L'altra regione
(a Libero de Libero)

Da quando hai mutato regione
non vi è vento fuggente dai giorni
che da te passi,
né lettera sa dove trovarti.
Il paese è una bocca cucita
per il tuo ascolto
e neanche un messaggio sconfina
dal cerchio interrotto di colline.
Ma crollato è il castello di silenzio
che il tuo nome chiudeva
e pagine in fuga ora vanno
per l'aria lucente, come ali
tenute da sempre prigioniere.
Hai mutato regione.
Stamane l'alba mi ha sorpreso
in un giardino pensile:
dagli alberi un canto saliva
a collegare l'uomo
con l'infinito,
e ho sentito l'io trasmigrare
al tuo nascosto cielo senza stelle.
Poi viva si è fatta
l'ombra dei rami
sugli spazi di terra.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:04 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:33 pm    Oggetto: Isola di solitudine di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Isola di solitudine

Attese e sempre nuove
le domeniche della vita
che si apriva. Le segnava
l’umile abito festivo
e il profumo di buon’ora
della salsa che dalla cucina
saliva regina alle stanze.
S’affacciano ancora domeniche
a queste albe tardive:
quattro passi per essere vivo
e scoprire che i volti conosciuti
diventano antichi, uno alla volta
dalle strade scompaiono,
si raggiungono agli altri
nel desertico campo dei vissuti.
Tu passi nella nuova marea
di gente, isola di solitudine.
E forse sei tu lo sconosciuto,
l’ospite nel paese che fu tuo.
Manfredo di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:04 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:35 pm    Oggetto: Il vino che non bevvi di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Il vino che non bevvi

Il vino che più non bevvi
alla tua tavola, padre,
non lo ritrovai
in altre parti del mondo.
Ne so più di quei vitigni
dalle radici fatate
che sapevano attingere e dare
il miele rosso degli dei.
Quella tavola oggi deserta
risale folta di voci
le vie di un’altro anniversario:
e tu sei l’essere di allora
e fiero mi versi quel vino.
La favola di un attimo si chiude:
sei lontano senza ritorno.
di: Manfredo Di Biasio


Ultima modifica di beny il Ven Set 29, 2017 5:04 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1540

MessaggioInviato: Sab Set 23, 2017 12:36 pm    Oggetto: Il peso del silenzio di: Manfredo Di Biasio Rispondi citando

Il peso del silenzio
(a Piergiorgio)

Il bimbo che da due anni
mi era intorno ciarliero
era un cielo di uccelli.
Da mesi non mi è intorno:
quel bimbo è in una camera triste,
nemico gli è il bianco dei camici
che fanno alba accanto al suo letto.
Nè può ridere ai giuochi che ama.
Mi manca ora so quanto
quella voce che veste di suono
il nome di nonno.
Ogni giorno del suo silenzio
è un peso maggiore al mio vivere.
Manfredo di Biasio
Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Manfredo Di Biasio Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
Rimedi al Corpo
Desire Capaldo - soprana
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast art
lacittadifondi.it/blog
mofert/go-artist
mofert/photo
lacittadifondi.it/webcam