roller
  Comune d Europa Comunità Virtuale Fondana Gemellata con Dachau  
Webmaster for Phpnuke 7.9 Copyright © 2014 by info@lacittadifondi.it.
Thema News_laCdF_1024-Copyright © 2014 by www.lacittadifondi.it.
Donate
english german french spanish brazilian russian japanese

ricerca-avvanzata
beny
  Registrati Home  ·  Home II  ·  Account  ·  Forum  ·  Video Chat  ·  Gallery  ·  All_News  ·  Invia News    
beny
Al momento non ci sono contenuti in questo blocco.

Menù
 Home
 Home
 Home II
 S. Angelo del Pesclo
 Mondo aurunco
 Egitto
 Meteo
 Meteo foreca
 News
 Archivio news
 Invia articolo
 Info
 Contattaci
 Segnalaci
 Telefoni utili
 Cerca
 Web link
 Pittori Poeti
 Dove Siamo
 Forum
 Vario eventuale
 Italiani nel mondo
 Comunità
 Il tuo account
 Registrati
 Lista utenti
 Contenuti
 Servizi al cittadino
 Arte storia e cultura
 Ricezione turistica
 Extra Index
 Home II
 Index Todos
 Statistiche
 Top
 Sondaggi
 Statistiche
 Video TV
 Nuke Tube
 Sport Interviste
 Virtual girls
 Gallery
 Gallery
 Più viste
 Relax
 Sudoku2
 Sudoku risolve
 Espande
 Dove siamo

Arte, storia e cultura
· Centro di Mediazione Familiare
· Indirizzi e numeri telefonici
· Ospitalità
· Sant'Onorato
· Cenni storici
· Cittadini illustri
· Castello Baronale
· Palazzo Baronale
· Chiese e santuari
· Quartiere Ebraico
· Castrum romano
· Terme romane
· Tempio di Iside e I Greci
· Museo civico
· Cenni geografici
· Economia e lavoro
· Giudea di G. Carnevale
· Fondi di G. Carnevale
· Oratorio di S. Filippo Neri

Forum Ultimi 15 Post

 Regala ciò che non hai...
 Girando per il Web.... Ugo Foscolo
 Vincenzo Liguori - fondano
 Lentamente muore - poesia di Martha Medeiros
 Noialtre donne di Gabriele Prignano
 Donne del Sud di Albino Cece
 Fondi campane di Santa Maria
 Giulia Gonzaga - premessa di Fernando Seconnino
 Lo Scisma d'Occidente
 le filatrici di Fondi
 Sant'Angelo del Pesclo
 Andersen a Fondi
 Sughi e Ragù - La cucina fondana nei ricordi
 Secondi piatti - La cucina fondana nei ricordi
 Primi piatti - La cucina fondana nei ricordi

MSA User Info
Benvenuto, Ospite
Nickname

Password

(Registrare)

Iscrizione:
più tardi: EverettSwe
News di oggi: 0
News di ieri: 0
Complessivo: 4035

Persone Online:
Visitatori: 90
Iscritti: 0
Totale: 90

Pagine Visitate rid
Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2010

Pagine visitate
· Visitate oggi 2,905
· Visitate ieri 5,582

Media pagine visitate
· Oraria 113
· Giornaliera 2,704
· Mensile 82,245
· Annuale 986,935

traduttore google
Al momento c'è un problema con questo blocco.

La Città di Fondi :: Leggi il Topic - Vittorio Fioravanti - premio di poesia e arte
 FAQFAQ   CercaCerca   Gruppi utentiGruppi utenti   ProfiloProfilo   Messaggi PrivatiMessaggi Privati   LoginLogin 

Vittorio Fioravanti - premio di poesia e arte

 
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Cultura, Storia, Poesia
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Lun Apr 14, 2014 7:35 am    Oggetto: Vittorio Fioravanti - premio di poesia e arte Rispondi citando

Primera edición
PREMIO DE POESIA Y DE ARTES VISUALES "LEONARDO DA VINCI"
Valencia, Venezuela, agosto 2006.

VITTORIO FIORAVANTI
autore della migliore silloge di poesie liriche

"Venezia nelle mie vene"
"Venezia nelle mie vene"
"Ci vediamo domani alle sei"
"In quel breve sorriso"
"Acque alte e calici colmi"
"Sui passi del prete rosso"
"E di Venezia t'ammali"
"Dissolvimento nel tempo"
"Ho cercato me stesso"
"Me n'andrò"
"Superficie con nudo"
"Ho un cuore d'albero"
"Il castagno sul colle"
"Lungo i margini"
"Quando è ormai troppo tardi"
"Sai che non serve tornare"
"Presagi di buio terrore"
"L'esodo"
"Tsunami"
"No blues"
"Il porto dimenticato"
"Agavi gonfie d'amare linfe"
"Madre Teresa"
"Ala infranta"
"Frantumi d'una stella"
"Annalisa"
"La via del ritorno"
"Rettile femmina" (Fili brevi e sottili d’improvvisata malizia)
"Il gallo morente"
"I richiami dei sensi"
"Incerte penetrazioni"
"Il sapore del peccato"
"Sorella Morte".


Web Page Name - facebook
--------------
FILI BREVI E SOTTILI D'IMPROVVISATA MALIZIA / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2005 480 * 1
17 gennaio 2009 alle ore 16.05
FILI BREVI E SOTTILI D'IMPROVVISATA MALIZIA
Lirica di Vittorio Fioravanti

Come sospinti
da spirali di noia e
da pensieri schiusi
alla più pazza
voglia d’esistere
seduti al bar
ci siamo avvinti ieri
di fili brevi e sottili
d’improvvisata malizia
sguardi filtrati
fra le ciglia nere e
l’orlo d’oro
d’una bianca tazza
di tè biondo e di miele
cinti dal fumo soffice
d’una sigaretta
accesa dal gesto audace
d’una mia mano tesa
sulla carne procace
delle tue labbra nude

Poche frasi
per distoglierti dall’amica
gli occhi miei sul tuo seno
e nello specchio di fronte
riflesso ho colto tacito
un tuo cenno d’invito

L’impermeabile rosso
sulla tua fragile spalla
ed un certo sorriso sul volto
uscendo in fretta
nel groviglio che ho dentro
m’hai stretta l’ultima
calda tua spira
di rettile femmina

e t’ho seguita
con i miei sensi invasi
dal profumo fresco
e dal fruscio di seta
delle tue cosce
celate tra le vesti

Sul marciapiede bagnato
ti sei fatta raggiungere
fingendo quasi un rossore
ma le mie dita ansiose
t’hanno fatta crollare
debole spoglia
come una serpe smarrita

E in quella notte
ritmata da un lento blues
nella tua stanza moderna
col ghigno assurdo
d’una maschera negra
sulla parete a destra
del lettino disfatto
t’ho scoperta bambina

2005 / 480


Ultima modifica di beny il Dom Set 27, 2015 3:50 pm, modificato 1 volta in totale
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Gio Mag 22, 2014 6:53 am    Oggetto: NOI A PIEDI SCALZI / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2007 Rispondi citando

NOI A PIEDI SCALZI / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2007 557 * 087
NOI A PIEDI SCALZI
Lirica di Vittorio Fioravanti

Noi a piedi scalzi
oltre i fossi
per sentieri di sassi
tra piogge e vento
scalando dossi
e ringhiere

gli altri in stivali
lungo autostrade del sole
lampeggiare di luci
lucidi asfalti
lisci in discesa e
poi su in ascensore

Noi a petto nudo
bluejeans sfrangiati
tasche sfondate
chiavi e monete
perdute dietro
passi nel buio

Gli altri impeccabili
cravatte a strisce
mani curate
bracciali d'oro
l'auto rossa da corsa
righe di polvere bianca

Lontani gli altri
oltre orizzonti violati
ampie carte di credito
al centro d'ogni interesse
sesso bastardo in TV
un certo domani

Noi appena un oggi
un morto al giorno
giù dal traliccio
precario giungere
alla sera e alla notte
a dormirvi la fame
2007 / 557

Noi a piedi scalzi / oltre i fossi / per sentieri di sassi...

Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Sab Set 06, 2014 5:17 pm    Oggetto: MENTRE MUORE IL SOLE / Lirica di Vittorio Fioravanti Rispondi citando

MENTRE MUORE IL SOLE / Lirica di Vittorio Fioravanti / 1964 283 * 093
10 maggio 2009 alle ore 0.51

MENTRE MUORE IL SOLE
Lirica di Vittorio Fioravanti

nel tramonto
Marlene
ombre incombenti
sulle ciglia nere
ampie com'ali rapaci
occhi balenanti
in una calda oscurità calante
guizzi di mani e dita
unghie come vampe sbiadite
bagliori di fuochi sommersi
nel folto vergine
battiti sommessi
suoni ritmati e streganti
un ardore soffuso
richiamo morbido celato
tra il seno eccitato
dolci frutti carnosi
maturati nell'ombra odorosa
mentre muore il sole
Marlene
e i silenzi
si fanno lunghi
nel tuo tepore
e più stretti gli amplessi
quasi spire ravvolte
di serpi brune intorpidite
buie-nascoste
in terre fumose
tra tese foglie
tenero-verdi
e la preziosa
fissità d'un idolo
di pietra e muschio ingiallito

oh, il ritmo ammaliante
i guizzi lenti
delle tue mani-profumo
e il dolore
di zagaglia avvelenata
ramificarsi nel sangue
e ancora richiami sordi
e parole soffocate
e sospiri
e lunghi brividi
di febbre amorosa
lunghe carezze sulla pelle
che ormai bruciante freme
mentre muore il sole
Marlene
sugli ultimi addii


964 / 283


***

Le tue membra dorate
...e i silenzi / si fanno lunghi / nel tuo tepore / e più stretti gli amplessi

Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Lun Set 15, 2014 6:47 am    Oggetto: AVEVA TRE FIGLI MASCHI / Lirica di Vittorio Fioravanti .... Rispondi citando

AVEVA TRE FIGLI MASCHI / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2005 458 * 111
29 maggio 2009 alle ore 8.10

AVEVA TRE FIGLI MASCHI
Lirica di Vittorio Fioravanti

Aveva tre figli maschi
l’uomo in nero appartato
in fondo al salone
- tre figli - e glieli hanno
tutti e tre ammazzati

I

Il primo gli morì braccato
nell'isola di Cefalonia
gridando “Viva l’Italia”
in faccia al branco nazista
del plotone d'esecuzione

Quando partì orgoglioso
con in pugno il fucile
su un lungo treno d'armati
c’erano labari e gagliardetti
inni di gloria e morte

Raccolti in sacchetti
miseri resti d’ossa e brandelli
di panno incrostato a grumi
di terra ostile
Così è tornato dal fronte
vent'anni dopo
la fine dell’ultima guerra

C’erano tante transenne
alla stazione della ferrovia
l'immancabile tricolore
e qualche bandiera rossa
un ministro ci venne a fare
un discorso di democrazia
Usò lunghe frasi contorte
non disse una volta “Patria”
Non fu neanche il caso di piangere
davanti ai parenti presenti

Quello non era un ritorno

II

Anche il secondo
gli fu messo al muro

L’8 settembre non seppe che fare
seguì un tenente sui monti
e continuò a sparare e a sparare
Cambiò solo il bersaglio dei tiri
e mirò sui tedeschi e i fascisti

Durò un’alterna stagione
d'imboscate e di fughe
poi fu tradito e preso
con altri compagni
dai partigiani slavi di Tito
Neppure gli chiesero il nome
all'incredulo combattente
Cadde legato le mani dietro
senza un pianto né un grido

Nella fossa comune
giù nell'indegna foiba
ne gettarono cento

III

Nel dopoguerra a quell'uomo
gli uccisero persino il terzo
l'ultimo che gli era rimasto

Era riuscito a scamparla
dietro a un torno dell’officina
- troppo giovane
per spianare un mitra si disse -
protetto da un prete e la madre
vi rimase nascosto per mesi
poi tornate le cose normali
tornò al suo lavoro

Ma durante uno sciopero in piazza
vennero ben presto alle mani
e fra attivisti ed agenti
tra sassate e legnate
esplosero un paio di colpi
E quando infine fecero largo
attorno alla chiazza di sangue
c'era lui sul selciato
lungo disteso scomposto
con due buchi nel corpo

Perizie e controperizie
sulle pallottole estratte
non hanno chiarito mai nulla
dell'arma assassina

IV

E' ancora là quell’uomo
continua in silenzio appartato
in fondo al buio locale
Sta seduto senza neppure bere
e non legge il giornale
non dà retta alla radio
né guarda in faccia nessuno

Chi gli passa vicino
senza potergli parlare
viene poi al banco a chiedermi
cosa abbia in mente
quel tizio così scontroso

Ed io non so far altro
che raccontare
ancora una volta la storia
di quei suoi figliuoli
morti ammazzati

E lui di laggiù me l'ascolta

2005 / 458

***

Primera edición

PREMIO DE POESIA Y DE ARTES VISUALES"MIGUEL ANGEL"
Valencia, Venezuela, julio 2007
Presidente del Jurado CalificadorValeriano Garbin

Primo Premio di Poesia
VITTORIO FIORAVANTI

autore della migliore silloge di poesie liriche "Il sapore di te"
"E ti so esistere ignaro" / "Verso l'estremo volo" / "Quell'ora ancora"
"Aveva tre figli maschi"
"Corpo in meditazione" / "A fari spenti due bici" / “Mi sei vicina tu, mi sei accanto (Attese d'amore e morte) / "Il sapore di te, Mamma Clara" / "Morte d'un Italiano" / "Ciottoli in Garfagnana".

***


Monumento ai Caduti di Cefalonia, opera dello scultore Mario Salazzari di Verona.

Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2014 10:29 pm    Oggetto: GIU' NEL CAMPO - Lirica di Vittorio Fioravanti - 1961 148 Rispondi citando

GIU' NEL CAMPO / Lirica di Vittorio Fioravanti / 1961 148 * 162
3 febbraio 2010 alle ore 11.16

GIU' NEL CAMPO
Lirica di Vittorio Fioravanti

M’ero sporto dal finestrino
e guardavo mio padre
rimuovere la terra del fondo,
sotto il rialzo pietroso
della ferrovia;
a tratti
lo chiamavo forte.

Il singhiozzo di mia madre,
incessante e sommesso,
non mi sarebbe bastato
in Germania.
Volevo
un segno di commozione,
anche un cenno rassegnato,
così con la mano,
di mio padre.

Passò urlando il diretto;
il mio treno si mosse.
Quasi non vidi, isterico,
il braccio teso materno
- le toccai
a stento le dita -
guardavo ancora lui,
giù nel campo:
s’era voltato;
teneva stretta in pugno la vanga;
si fregò il naso col polso.


1961 / 148


* * *

VI edizione

PREMIO NAZIONALE DI POESIA "BOCCADASSE"
Genova, 18 dicembre 1961
Giuria: Aldo Capasso, Gemma Licini e Remo Borzini

Lauro d'Onore
VITTORIO FIORAVANTI

autore della silloge "Straniero"
"Liguria" / "Morte sul peschereccio" / "Bassa marea" / "Budapest, 4 novembre 1956" / "E ti so esistere ignaro" / "Giù nel campo" / "Nell'ultimo sole" / "Quartiere".

***

Jean-François Millet (1814-1875)

Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Gio Dic 04, 2014 6:50 am    Oggetto: SOLTANTO UNA LUNGA FUGA / Lirica di Vittorio Fioravanti Rispondi citando

SOLTANTO UNA LUNGA FUGA / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2008 585 * 187
24 aprile 2012 alle ore 17.02

SOLTANTO UNA LUNGA FUGA
Lirica di Vittorio Fioravanti

Calde estati in città
ricordi in preda ai miei dubbi
cupo mordere il freno
come una bici in discesa
precari vortici intorno
d'autunni colmi di chiare
foglie ingiallite

Vana parola impossibile
lei che discende le scale
accanto a una rossa bandiera
accesi i sorrisi nel buio
sguardi appena incrociati
la cornice d'un quadro
le mani tese
un abbraccio

C'era il muro a Berlino
e noi qui a giocare ai soldati
crescendo con l'erba del prato
s'aveva persino goduto

Poi vennero giù le bombe
e ci trovammo a scappare
per strada a correre
col martello e la falce
la svastica il fascio e lo scudo
la gente a fermarci in piazza
non c'era spazio agl'insulti
solo pugni serrati e le grinte
la voce grossa

Non c'era più ordine
mancava la logica
soltanto una lunga fuga restava
nell’incerto domani


2008 / 187

* * *

C'era il muro a Berlino...

Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Sab Gen 03, 2015 5:46 pm    Oggetto: UN UOMO SOLO / Lirica di Vittorio Fioravanti Rispondi citando

UN UOMO SOLO / Lirica di Vittorio Fioravanti 2003 382 * 019
24 gennaio 2009 alle ore 2.18

UN UOMO SOLO
Lirica di Vittorio Fioravanti

Eccolo accanto a me
un uomo solo
con una birra scura davanti
come un cavallo in piedi
il feltro a tappargli dentro
pensieri e grida

Parliamo a gesti divisi
dalla sbarra del bar
fra sorrisi e strette di mano
e le ceneri di due sigarette
indicando le cose col dito
con scarne parole e verbi
espressi nel modo infinito

Quest’uomo solo
ogni sabato delle sue notti
pugni avvezzi al contatto
del gelo e la calce
sogni rotti in frantumi
due fessure colme d’iridi
rese oscure dall’ombra
covata sotto il sole tondo
d’una terra lasciata alle spalle

Mi parla di mare
di scogliere e di schiuma
d’aranceti e di reti stese
di vele bianche e di barche
rastremate
come le anche svelte
sotto le nere gonne
delle donne del suo paese

Ha voce roca
un suono rozzo che evoca
la contorta corteccia
d’un vecchio ulivo
affiora da un pozzo
colmo di nostalgia
ha lo sguardo che s’apre
su orizzonti lontani a occhi chiusi
che spazia distese marine
come un cieco gabbiano

Così conosco
quest’uomo mediterraneo
in un sabato notte
della sua inane esistenza
la sciarpa di capra alla gola
e la vista che fugge via
oltre il boccale spumoso
oltre i rutti il fumo e le teste
oltre Stoccarda e i confini
alpi rocciose e vaste pianure
che lo separano da troppo tempo
dal muretto franato
attorno all’orto incolto di casa


2003 / 382

* * *
Primera edición
PREMIO DE POESIA Y DE ARTES VISUALES [/B]"DANTE ALIGHIERI" [/B]
Valencia, Venezuela, agosto 2005.

Primo Premio di Poesia
VITTORIO FIORAVANTI

autore della migliore silloge di poesie liriche "Ho nelle carni"
pubblicata nel mese d'agosto 2005 nell'Antologia Italovenezuelana
"DANTE EN VENEZUELA"
a cura del professore Valerina Garbin,
presidente del Circolo Letterario Italovenezuelano "Il Cenacolo" di Valencia.
Liriche premiate:
"Ho nelle carni" / "Da sempre inespresso" / "Le mie parole" / "Appassionatamente" (Se chiedi il mio cuore stasera, anica) / "Giro di boa" / "Strie d'arida polvere" / "Desertica desolazione" / "Nella spirale d'una conchiglia" / "Nell'ultimo sole" / "Si rialzò un filo d'erba" / "Razza mediterranea" / "Andarsene via" / "Un uomo solo" / "Bitte..." / "A sangue caldo" / "Gocce di latte" / "La tua mano" / "Con un arrivederci" / "Treno in partenza" / "La mano sulla tua bocca" / "Ritratto d'una madre rimasta sola" / "Silvia" / "Così mi ricordo" / "Zio Rino" / "Uno sguardo e ho capito" / "Se mi vieni incontro" / "Fragile comunione" / "La portatrice" (Una stilla attraverso le nostre vene) / "Quel carnevale del '69" / "Le labbra sulla sua gola" / "Un ultimo tango" / "Pelle morbida".

* * *

La lirica "Un uomo solo" di Vittorio Fioravanti
è stata pubblicata nel mese di dicembre del 2012 nell'Antologia Italoamericana
"POETS OF THE ITALIAN DIASPORA",
a cura del professore Luigi Bonaffini,
decano dell'Università Brooklyn College di Nuova York,
accompagnata dalla versione in inglese della professoressa Elizabeth A. Pallitto.

* * *

..sguardo che s’apre / su orizzonti lontani a occhi chiusi / che spazia distese marine / come un cieco gabbiano
Web Page Name -facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Dom Mar 15, 2015 9:11 pm    Oggetto: LE LABBRA SULLA SUA GOLA / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2 Rispondi citando

LE LABBRA SULLA SUA GOLA / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2003 394 * 029
15 febbraio 2009 alle ore 17.38

LE LABBRA SULLA SUA GOLA
Lirica di Vittorio Fioravanti

Mi porto dentro
rotondi e lucidi come granelli
d'un rosario pagano
contati battiti di "tambores"
ritmo di "cuatros" e "maracas"

Mi porto dentro
luci e calde penombre
penetranti profumi
di sugheri e fiori appassiti
e quell'odore suo
di bruna donna in amore

Mi porto il pulsare
d'un giovane sangue misto
che scorre lungo le dita
polsi e gomiti smussi
e braccia allacciate

L'anca nuda si sporge
sulla curva delle sue gambe
ma i miei morbidi passi
seguono quei movimenti
le labbra sulla sua gola
suadenti come tenere serpi
nel seno offerto all'ansare
per l'allegria d'una danza
che inebria sensi e pensieri


2003 / 394

***

Primera edición

PREMIO DE POESIA Y DE ARTES VISUALES "DANTE ALIGHIERI"
Valencia, Venezuela, agosto 2005.

Primo Premio di Poesia

VITTORIO FIORAVANTI

autore della migliore silloge di poesie liriche "Ho nelle carni"

"Ho nelle carni" / "Da sempre inespresso" / "Le mie parole" / "Appassionatamente" (Se chiedi il mio cuore stasera, anica) / "Giro di boa" / "Strie d'arida polvere" / "Desertica desolazione" / "Nella spirale d'una conchiglia" / "Nell'ultimo sole" / "Si rialzò un filo d'erba" / "Razza mediterranea" / "Andarsene via" / "Un uomo solo" / "Bitte..." / "A sangue caldo" / "Gocce di latte" / "La tua mano" / "Con un arrivederci" / "Treno in partenza" (Amari amanti) / "La mano sulla tua bocca" / "Ritratto d'una madre rimasta sola" / "Silvia" / "Così mi ricordo" / "Zio Rino" / "Uno sguardo e ho capito" / "Se mi vieni incontro" / "Fragile comunione" / "La portatrice" (Una stilla attraverso le nostre vene) / "Quel carnevale del '69" / "Le labbra sulla sua gola" / "Un ultimo tango" / "Pelle morbida".

***


Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Dom Set 27, 2015 3:59 pm    Oggetto: Vittorio Fioravanti - TAVOLETTA D'ARGILLA Rispondi citando

TAVOLETTA D'ARGILLA / Lirica di Vittorio Fioravanti / 2015 734 / 251
5 giugno 2010 alle ore 12:08

TAVOLETTA D'ARGILLA
Lirica di Vittorio Fioravanti


Nella città sumera di Ur
gravo l’argilla d’una tavoletta
per tutta una stagione
di piogge, venti e di pianti

Graffio i segni
di parole e sospiri
affiorati dal pozzo oscuro
delle vissute memorie

Scrivo del mio stupore
d’esser vivo tra i tanti
che sopravvivono i giorni
scrivo a mano
venerando immortale
l’intoccabile corpo di Shulgi
il sovrano

Scrivo della mia vita
vivo nelle notti di luna
vivo fra stelle lontane
e guizzi d’astri improvvisi

Vivo e inerme
nella mia solitudine
d’uomo qui chino a scrivere
la quieta attesa
d’una fine qualunque

Millenni saranno trascorsi
da quando questa mia tavoletta
con mille altre allineata
su un’alta catasta
rinchiusa giacerà in una stanza
che nessuno avrà mai più riaperto
alla luce dei tempi

Perché mi chiedi
che senso abbia avuto
vivere la mia vita
se stai vivendo
senza neppure accorgertene
la stessa identica
mia assurda esistenza

2015 / 734
***



Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
beny
Site Admin
Site Admin



Registrato: Dec 25, 2006
Messaggi: 1541

MessaggioInviato: Gio Mar 03, 2016 10:51 am    Oggetto: Sopravvivere nei loro gesti di Vittorio Fioravanti Grasso Rispondi citando

Sopravvivere nei loro gesti
Vittorio Fioravanti Grasso · Mercoledì 2 marzo 2016

Lirica di Vittorio Fioravanti

Allungare oltre il possibile
questo lieve sentiero preso
dalla nostra giornata di festa
diluirne le ore e i minuti
centellinarne i secondi
uno sull'altro
gocce dense di tempo
fermando con lo sguardo
il sole rosso
sull'orlo deformato
del più lontano orizzonte

Raffrenare i diradati momenti
da comparti-re coi figli amati
cresciutici troppo in fretta
tra le mani e sfuggiti

Dilatare l'incontro
da trascorrere accanto
all'esplosiva gioia dei nipoti
piccoli personaggi
di un epilogo sentimentale
della nostra vicenda di amanti
inconsciamente ricchi
di un intero futuro a colori
splendidi nelle somiglianze
che vi cerchiamo dentro
per sopravvivere nei loro gesti

2005 / 442 / 008
***


Web Page Name - facebook
Torna in cima
Profilo
Mostra prima i messaggi di:   
Questo forum è chiuso. Non puoi inserire, rispondere o modificare i Topics   Topic chiuso    Indice del forum -> Cultura, Storia, Poesia Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum

Powered by phpBB © 2001, 2005 phpBB Group
Forums ©
Thema News_laCdF_1024 - Copyright © 2008 by www.mofert.com
Informativa - Cookie e Privacy
 
  Siti base Alcuni link blogsport Prove tecniche
  mofert.com
lacittadifondi.it
TV Live e On Domand
Fondi
Rimedi al Corpo
Desire Capaldo - soprana
FondiTV.blogspot
TelePazzie.blogspot
BibioneTV.blogspot
Mofert.blogspot
Over-diciotto.blogspot
postpast art
lacittadifondi.it/blog
mofert/go-artist
mofert/photo
lacittadifondi.it/webcam